Sei Qui: Home - Altri Organismi - Allevare Red Cherry
Parliamo un pochetto di questi bellissimi crostacei, le red cherry, caridine rosso ciliegia.

Bisogna ammettere che, purtroppo, non sempre vengono di un bel colore rosso accesso, ma questo dipende da diversi fattori.
Prima di tutto la distinzione del sesso. Infatti solo le femmine sono colorate di un rosso vivo, i maschi oltre ad essere meno rossi sono anche leggermente più piccoli rispetto alle femmine.
Inoltre la colorazione delle red cherry può dipendere dall'umore dell'animale, magari conseguente ad un non proprio esemplare modo di allevarle.
Cattivi valori dell'acqua infatti possono determinare una NON colorazione del crostaceo o una colorazione pallida.
Si può considerare quest'ultimo un interessante segnale per capire se stiamo sbagliano qualcosa nell'allevamento di questo bellissimo animale.
Ad esempio, uno degli errori più comuni è quello di non tenere conto che le red sono molto sensibili al ferro ed in generale ai metalli pesanti.
Se avete un caradinaio con molte piante e fertilizzate regolarmente, guardate il colore delle caridine. Se non hanno un bel colore rosso o sono addirittura pallide o trasparenti, attenzione al ferro.

Io nei caradinai infatti non somministro quasi per niente ferro e cerco di allestirlo con piante che ne richiedono poco.
Generalmente fertilizzo con un pò di nitrato di potassio, che non contiene ferro, ma contiene azoto e potassio. Apporta quindi azoto, che potrebbe essere carente in quanto le caridine sporcano pochissimo e aggiunge potassio, un macroelemento importantissimo per la crescita sana delle piante.
Se proprio avete piante esigenti nel caridinaio, vi consiglio di fertilizzare il fondo con delle capsule/pastiglie da interrare vicino alle radici delle piante. In questo modo le piante assorbiranno i nutrienti ed il ferro tramite le radici... ed il ferro non finirà in acqua a danno delle caridine.

Se volete trovate sia il nitrato di potassio, sia le capsule per fertilizzare il fondo sul mio ebay: Alte concentrazioni di ferro nel caridinaio infatti, non solo agiscono sulla colorazione sbiadita dei gamberetti (che sarebbe male di poco), ma inibiscono la riproduzione portando alla lunga alla morte del gamberetto stesso.
Questo vale generalmente per tutte le caridine e per tutti i gasteropodi, quindi attenzione!

Altro fattore determinante nella colorazione delle red è l'alimentazione. Una buona alimentazione, varia, donerà sicuramente un bel colore rosso ai gamberetti. Un alimentazione invece poco varia e magari con solo cibo liofilizzato, potrebbe rendere appunto questi cristacei poco colorati o addirittura trasparenti.
Un ottimo alimento per avere red cherry, veramente red, è la spirulina, sia in polvere che in compresse.
Anche verdure fresche bollite per pochi minuti, come zucchine, pisellini sgusciati, patate ... sono un ottimo alimento.

Se avete bisogno di spirulina pura al 100% potete trovarla sulla mia lista ebay: Le red cherry, in condizioni ottimali, si riproducono moltissimo.
Le uova si schiuderanno nel giro di circa 20 giorni. La schiusa però dipende molto anche dalla temperatura dell'acqua e dai valori, che potrebbero allungare un pò i tempi.
Nel video sopra una red che ossigena le uova e fa pupù :-)


© Acquari Low Cost 2014