Sei Qui: Home - Guida Acquari Low Cost - Tipologia Fondo - Sabbia di fiume
La sabbia è l'elemento fondamentale per questa tipologia di acquari.

Perchè?

Perchè la sabbia, con la sua minima granulometria crea una sorta di "tappo" che non permette il passaggio dei composti azotati e di altri nutrienti fondamentali per le piante dal fondo appunto alla colonna d'acqua.
In realtà, secondo il mio parere, anche acquari tradizionali sarebbe meglio pensarli con un fondo di sabbia e non con ghiaietta, soprattutto se si utilizza cavetti riscaldanti che portano in colonna ogni ben di DIO, che invece DEVE rimanere nel fondo!

Quale sabbia utilizzare?

Beh, qui in realtà bisognerebbe prima sapere che tipo di pesci si vuole tenere, allevare.

La sabbia che consiglio io e che utilizzo quasi sempre nei miei acquari è la sabbia fine di fiume vagliata.

Questa sabbia però è calcarea e silicia, per cui non ci saranno problemi con poecilidi ed altri pesci che amano acque dure, ma sarà meno indicata per pesci invece che amano acque tenere.

Se avete intenzione di allevare e riprodurre specie di pesci che vogliono acque tenere, allora questa sabbia non va bene, dovrete acquistare sabbia specifica per acquario non calcarea (attenzione, la sabbia acquistata nei negozi di acquariofilia non è per forza priva di calcare. Anche se il vostro negoziante di fiducia vi rassicura su questo, prima di inserirla fate la prova che consiglio nel video)

Inoltre la sabbia di fiume contiene silicio, come dicevo poco prima.
Utilizzeremo inoltre acqua di rubinetto, anch'essa spesso ricca di silicati

risultato: nel periodo di maturazione dell'acquario potrebbero comparire diatomee, che spariranno da sole non appena avranno consumato tutti i silicati (bisogna solo aspettare)

Lavare abbondantemente la sabbia con acqua di rubinetto prima di inserirla in acquario.

Sabbia di fiume calcarea per acquario Sabbia commerciale non calcarea per acquario


© Acquari Low Cost 2014 - Da un idea di Duf (Andrea Catarsi)