Sei Qui: Home - Piante - Ceratopteris Cornuta
Si tratta di una felce acquatica, e come tutte le felci, si adatta benissimo a vivere in diverse condizioni: interrata, legata a rocce e radici di legno o addirittura galleggiante. Come forse saprete le felci si riproducono soprattutto creando nuove piantine sulle foglie morenti della pianta madre.

La bellissima pianta che vedete nel video l'ho avuta per una pura casualità.
Acquistando dei pescetti, una foglia galleggiante è finita nella busta.
Sapevo che potevano formarsi delle piantine da quella foglia morente, la lasciai così galleggiare in acquario, ma senza troppe speranze.

Invece, dopo alcuni giorni, ecco delle belle piantine nascere sulla foglia.
Una volta cresciute abbastanza le staccai e le interrai in acquario.
Ne sono venute bellissime piante, che adesso in realtà sono diventate invasive.

Eh si, perchè questa pianta, nelle condizioni ottimali, non solo diventa enorme, ma si riproduce con ritmi incredibili, portandoti inevitabilmente a buttare, vendere, scambiare o regalare moltissime piantine.

Ma quali sono le condizioni ottimali per questa pianta?
Viste le dimensioni che può raggiungere, consiglio vivamente di inserirla solo in acquari oltre i 200 litri.
In caso contrario toglierà luce alle altre piante, invadendo l'acquario in tutte le direzioni con ritmi da "velocista"
Questa pianta inoltre ha bisogno di molta luce, sopravvive anche con luce medio-bassa, ma appunto, sopravvive.
Se tenuta con luce medio-bassa crescerà poco, male e l'aspetto estetico sarà un lontano ricordo della sua migliore forma!
Se proprio la volete coltivare, ma non avete abbastanza luce, potete metterla su tronchi e radici che la facciano stare più vicina alla fonte luminosa, oppure potete farla crescere direttamente galleggiante.
Nella forma galleggiante le dimensioni sono ridotte, ma si riproduce cmq tantissimo.

Nella forma galleggiante produce radici voluminose, molto utili per i pesci e gli avannotti, per nascondersi e fare il nido, ma anche per gamberetti e garteropodi, che tra le sue radici trovano microrganismi e residui di cibo di cui nutrirsi.

Come vedete dal video, capita anche che esca fuori dall'acqua e cresca in una forma emersa del tutto differente.
Nella forma emersa infatti le foglie si assottigliano fino a diventare quasi degli aghi. Un pò quello che succede alle conifere terrestri, per trattenere maggiormente l'acqua e non seccarsi.

Apparentemente sembra una pianta molto robusta, ma attenzione, non lo è affatto.
Quando la maneggiate, fatelo con cura, si spezza anche solo "guardandola"

Una pianta molto simile, che spesso difficlmente si distingue dalla Cornuta, è la Ceratopteris thalictroides.

Buona Ceratopteris!


© Acquari Low Cost 2014 / 2020 - Da un idea di Duf (Andrea Catarsi)