Sei Qui: Home - Guida ALC - Rinverdente Ferro chelato per acquario
Eccoci arrivati ad un argomento che credo interesserà a molti.
La fertilizzazione in acquario.

Ovviamente su acquari low cost non potevate pensare di trovare prodotti specifici costosi, per cui ecco che vi segnalo un prodotto da giardinaggio particolarmente indicato per la fertilizzazione anche in acquario. Si tratta infatti di un prodotto a base di ferro chelato che si trova in genere facilmente anche nei supermercati (attenti a non sbagliare però) che contiene anche molti altri microelementi utili alle piante.
Quello che invece manca e che lo rende ideale per la fertilizzazione in acquario sono i macroelementi, Azoto (N) e Fosfati(P).

Infatti i composti azotati, che poi vengono trasformati in nitrati dai batteri, sono prodotti dai pesci e dagli altri animali, precisamente quando fanno la cacca e la pipì.
Inoltre i nitrati saranno inseriti anche con un altro prodotto per fertilizzare, il nitrato di potassio.

I fosfati invece si creano dalle rimanenze di cibo che somministriamo ai pesci e dalla decomposizione delle foglie morte delle piante.

Questo per semplificare ma rendere il concetto

Quello che invece manca a questo fertilizzante è un altro macroelemento, ossia il potassio (K), fondamentale per una sana e rigogliosa crescita delle piante.

Ecco che per "completare" la nostra linea di prodotti da giardinaggio utili anche per la fertilizzazione in acquario, ci servono i seguenti prodotti: (quelli con liquido a reagente della Sera, Tetra, jbl sono ottimi). Dovete prendere in esame i risultati del test no3 ripetendo il test ogni settimana per 1 mese. Se vedete che i nitrati rimangono stabili sotto i 20 mg/l potete usare il nitrato di potassio. Se invece i nitrati hanno una tendenza a salire nel tempo e rimangono sempre sopra i 20 mg/l vi suggerisco di usare il solfato di potassio
Considerate che questi prodotti vi dureranno anni, forse tutta la vita.
Io con 5 acquari vado avanti da anni e non sono arrivato neanche a metà delle confezioni proposte, quindi volendo potete prenderlo anche con amici e poi dividerlo.

Ma vediamo come utilizzare i prodotti e somministrali.

Il rinverdente della Fiorand è gia pronto da usare, io ne somministro pochissimo in acquario, perchè spesso ho gamberetti e come molti sapranno i crostacei sono molto sensibili al ferro.
Diciamo che somministro circa 2-3 ml a settimana in 60-70 litri, quando l'acquario è a pieno regime con co2.
Fate voi le dovute proporzioni con le dimensioni dei vostri acquari.
Considerate che approssimativamente 1 ml sono circa 10 gocce, quindi in acquari di 20-30 litri bisogna dosare poche gocce, soprattutto se avete gamberetti e gasteropodi.

Riguardo al potassio dovete scioglierlo in 1/2 litro di acqua (meglio sarebbe di osmosi, ma io capita che uso anche semplice acqua di rubinetto). Circa 50 grammi di potassio, sia solfato che nitrato, a seconda che abbiate acquari con più o meno pesci.

Il mio consiglio al riguardo è di inserire sempre pochi pesci e molte piante in acquario e di conseguenza utilizzare più spesso il nitrato di potassio, se non esclusivamente quello.

Una volta sciolto in acqua il potassio bisogna shekerare bene, spesso scioglierlo è molto dura, ci vuole un pò di tempo.

Ad ogni modo, se anche non si scioglie completamente tutto, non è importante, filtrate con un colino o una garza e potrete somministrarlo in acquario.

Per le dosi io in genere somministro circa 7-8 ml di soluzione ottenuta in un acquario di 60-70 litri ogni settimana, a volte ogni 2 settimane a seconda di quello che dice il mio Io per anni ho utilizzato questo protocollo di fertilizzazione, e mi ha dato buone soddisfazioni. Col tempo però ho capito che il rinverdente non è bilanciato benissimo riguardo ferro e microelementi, per cui con il tempo si creano sovradosaggi che possono creare problemi e alghe se non si eseguono cambi parziali metodici.
Inoltre il potassio agricolo non è purissimo e non si scioglie bene.
Per questi motivi ho deciso di crearmi il mio pmdd con prodotti farmaceutici, leggermente più costosi ma puri e si sciolgono con piacere, lasciando un acqua ambrata ma limpida e trasparente (segnale sempre di prodotti di qualità).
Con il tempo ho realizzato anche delle capsule a lento rilascio per il fondo, questi 2 prodotti insieme fanno miracoli :-) Se volete provare il mio PMDD potete trovarlo qui: Detto questo, buon acquario e buone piante!


© Acquari Low Cost 2014 / 2020 - Da un idea di Duf (Andrea Catarsi)